La Toyota Aygo X è la city car più tecnologica di tutte. Ma non è ibrida

Tecnologica e stilosa, arriverà all’inizio del 2022 e sarà proposta esclusivamente nella variante termica

La Toyota Aygo X è la city car più tecnologica di tutte. Ma non è ibrida
newsby Emiliano Ragoni8 Novembre 2021


Si chiama Toyota Aygo X ed è la nuova city car della compagnia giapponese. Erede della Aygo, rispetto a quest’ultima, che Toyota, Citroën e Peugeot avevano sviluppato in modo congiunto (le vetture condividevano la medesima piattaforma), la Aygo X cambia radicalmente, anche sotto pelle. Sì, perché è ingegnerizzata sulla piattaforma proprietaria GA-B. Arriverà all’inizio del 2022.

Toyota Aygo X: piccola ma non troppo

Una city car deve essere di dimensioni compatte. La nuova vettura della Toyota si presenta leggermente più grande della media. Con 370 cm di lunghezza è infatti 23,5 cm in più rispetto alla precedente, ed ha un passo che aumenta di 9 cm. La larghezza è di 174 cm (più 12,5 cm rispetto alla precedente). Nonostante questo però il raggio di sterzata di 4,7 m dovrebbe renderla particolarmente maneggevole in città.

Stile polarizzante

La Aygo X, pur prendendo alcuni stilemi presi in prestito dal modello precedente, presenta una precisa caratterizzazione stilistica che la fa assomigliare a una piccola crossover. Linee spigolose, ampi passaruota rivestiti in plastica e linea del tetto spiovente sono solo alcuni degli ingredienti che caratterizzano la precisa impronta stilistica della vettura. La casa giapponese ha particolarmente curato lo stile, progettando questo modello per un pubblico giovane e dinamico. Gli acquirenti potranno scegliere una carrozzeria bicolore con una palette liberamente ispirata alle spezie: Cardamom Green, Chilli Red, Ginger Beige e Juniper Blue sono le possibilità di scelta. Non manca chiaramente la possibilità di abbinare un tetto in tela apribile elettricamente.

Tanta tecnologia

Essendo un’auto che si rivolge a un pubblico giovane, Toyota ha riposto massima cura per il sistema multimediale e l’impianto audio. Quest’ultimo è stato curato in modo congiunto con la JBL ed è composto da un set di quattro altoparlanti accoppiato a un amplificatore da 300 W e un grande subwoofer da 200 mm situato nel bagagliaio. La ricca dotazione della Nuova Aygo X vanta il sistema multimediale Toyota Smart Connect, visibile su un display touchscreen da 9”. Sono poi presenti l’illuminazione interna con luce diffusa, la ricarica wireless per smartphone, oltre alla compatibilità con Apple Car Play e Android Auto. Grazie all’applicazione MyT, i clienti tramite lo smartphone possono tenere traccia di alcune statistiche e dati del veicolo come l’analisi di guida, il livello del carburante e gli avvisi.

Il sistema multimediale, che verrà aggiornato tramite update OTA, offre poi anche la navigazione cloud-based per fornire informazioni sul percorso in tempo reale tramite servizi sempre connessi.

Bentornata city car… termica

Tutti i costruttori hanno ormai abbandonato il settore delle city car. Del resto basta vedere il listino delle case automobilistiche per accorgersi di come siano ormai scomparse queste tipologie di vetture per far posto alle utilitarie, che assicurano maggiori profitti. La Toyota, che può contare su una gamma completamente elettrificata, anche per proporre un prezzo di listino favorevole, ha deciso di commercializzare la Aygo X esclusivamente con il motore termico 3 cilindri a benzina siglato 1KR-FE, che è stato chiaramente aggiornato per ottemperare alle attuali normative europee. Quindi niente ibrido. Almeno per il momento.


Tag: Toyota