Hostess costrette a spogliarsi in un colloquio di lavoro | “Cercavano cicatrici e tatuaggi” | Sotto inchiesta un’agenzia

hoste obbligate a spogliarsi per lavorare -Newsby.it
newsby RaffaM5 Gennaio 2023


Delle Hostess si sono lamentate perché costrette a spogliarsi al colloquio di lavoro, sembra la trama perfetta per un film per adulti ma purtroppo è accaduto realmente. Sotto inchiesta un’agenzia spagnola.

Hostess obbligate a spogliarsi per lavorare -Newsby.it

Cosa ci sarà stato a spingere un’agenzia spagnola a chiedere alle aspiranti hostess di spogliarsi per sostenere un colloquio di lavoro? Se lo chiedono gli inquirenti che stanno osservando un caso quanto più controverso e che lascia tutti davvero senza parole.

Il personale di volo si qualifica per tante cose, tra cui soprattutto la lingua e la cortesia, la gestione dei problemi e la fermezza nelle decisioni. Certo la bella presenza può essere richiesta, ma per constatarla non serve di certo far spogliare una persona. Nonostante questo c’è sempre qualcuno che riesce ad andare oltre, a utilizzare il suo potere sul posto di lavoro per compiere qualcosa da considerarsi totalmente inaccettabile. È quello che è accaduto in un’agenzia spagnola, con la voce che sta facendo il giro del mondo.

Si è riflettuto sul ruolo delle donne nel mondo del lavoro e su come ancora oggi nel 2023 non si riesca a trovare un modo per rispettare le donne, per riuscire a rimanere nel limite del consentito, per riuscire a evitare di trovarsi di fronte a delle cose che sono fuori dal mondo e per le quali c’è da vergognarsi.

Le hostess venivano fatte spogliare al colloquio di lavoro

Durante il colloquio di lavoro le aspiranti hostess venivano fatte spogliare, un modo disgustoso di farle accedere al mondo del lavoro. L’offerta era legata alla Kuwait Airways ma era gestita da un’agenzia spagnola terminata sotto inchiesta a cura di quello che è il Dipartimento del lavoro spagnolo. Il colloquio si era svolto in un hotel a Madrid, il Melia Barajas, con le ragazze costrette a rimanere in reggiseno e mutandine.

Hostess obbligate a spogliarsi

A raccontare tutto è stato El Diario che specifica che la scusa utilizzata era quella di notare se ci fossero delle imperfezioni alla pelle o al corpo. Ha parlato il ministro per l’Occupazione Joaquin Perez Rey che ha specificato: Questo comportamento è intollerabile e viola la dignità e i diritti fondamentali delle donne. Questa è discriminazione nell’accesso al lavoro. Il tutto per raccogliere dei dati totalmente irrilevanti per il processo di selezione che non può basarsi su degli elementi discriminatori o su dei dati personali molto sensibili”. Si è parlato anche di “comportamenti vessatori”.