Glovo, consegna anche di vestiti e gioielli con Glovo Fashion

Glovo aumenta la gamma delle prestazioni aggiungendo una nuova categoria, Glovo Fashion, tramite cui si riceveranno anche vestiti e gioielli

Foto | Wikimedia Commons @FaceMePLS from The Hague, The Netherlands
Newsby Giulia De Sanctis 2 Maggio 2023

Non solo più cibo, bevande, prodotti parafarmaceutici e di bellezza. Ora Glovo –  il servizio di corriere a richiesta che acquista, ritira e consegna i prodotti tramite la sua applicazione dal 2015 -, ha aumentato la gamma delle prestazioni aggiungendo la categoria Glovo Fashion, attraverso cui si potranno ricevere a domicilio indumenti, vestiti ma anche gioielli.

In questa categoria sono presenti più di 40 marchi legati alla moda, ma ciò che colpisce di più è la possibilità di poter acquistare anche pezzi di alto valore nella categoria gioielli, non solo perché possono essere ordinati da un rider, ma perché non sembra che l’azienda abbia intenzione di implementare ulteriori misure di sicurezza per proteggere il consumatore da eventuali furti o il rider da eventuali rapine.

Qualche dubbio sulla sicurezza della merce e del rider di Glovo

Il sito web di Glovo consente già, ad esempio, l’acquisto di una collana in oro bianco e diamanti da 700 Euro e, secondo il comunicato stampa dell’azienda in cui annuncia il nuovo servizio, viene promesso di “consegnare a casa o in qualsiasi altro punto della città in una media di 30 minuti”. Se l’acquisto è inferiore a 60 Euro per i marchi di gioielleria, la consegna costa 2,99 Euro.

Quello che Glovo non ha specificato è il tipo di assicurazione che verrà offerta all’acquirente quando ordina questo tipo di merce sulla loro applicazione, né se i lavoratori hanno qualche tipo di copertura speciale per lo spostamento di merce di alto valore in città, come accade per i corrieri e le guardie giurate che spesso sono incaricate di custodire questo tipo di merce quando la spostano da un luogo all’altro dei centri abitati – come ad esempio per i servizi fotografici di moda o pubblicitari -.

Dall’altra parte, la firma madrilena dei gioielli Aristocrazy ad esempio, non ha voluto chiarire come avverranno le consegne della merce di lusso ai trasportatori, né se ci sarà un’area speciale riservata a loro o se dovranno aspettare in strada, come quando vanno a ritirare gli ordini da Mc Donald.

Rider Glovo in un parco
Foto | Unsplash @ShashankVerma

Glovo Fashion solo a Madrid e Barcellona

Borja OlazabalQuick Commerce Director di Glovo, afferma: “Vogliamo diventare l’alleato perfetto per i marchi di moda per raggiungere i loro utenti in modo veloce, comodo e semplice. Con Glovo Fashion gli utenti potranno acquistare tutti gli articoli preferiti con un solo click e riceverli in una media di 30 minuti”.

Malgrado l’applicazione sia attiva in 400 città spagnole, per il momento il servizio sarà disponibile solo a Madrid e Barcellona.

Il lancio di questo nuovo settore di attività avviene in un momento in cui Glovo ha dovuto affrontare diversi problemi: a fine gennaio l’azienda ha annunciato il licenziamento del 6,5% della sua forza lavoro globale, per un totale di 250 lavoratori140 dei quali dalla sede centrale di Barcellona, secondo quanto riportato dal quotidiano economico Cinco Días.

Oscar Pierre, CEO di Glovo, ha informato i lavoratori che “questo taglio era dovuto a un rallentamento dei tassi di crescita annuali dell’azienda, nonché della domanda, a causa dell’inflazione e della perdita di potere d’acquisto dei suoi utenti”.

Questo non è stato l’unico problema affrontato dall’azienda di Barcellona fondata nel 2015 da Oscar Pierre e Sacha Michaud negli ultimi mesi.

Secondo il giornale spagnolo El País, nell’ottobre 2022 l’Ispettorato del Lavoro ha multato l’azienda per aver continuato a lavorare con falsi freelance.

La multa record da 78,9 milioni di Euro è dovuta per aver mantenuto questi falsi freelance a Barcellona e Valencia, per un totale di 10.614 dipendenti. Glovo ha dichiarato che farà ricorso contro la decisione, ma il ministro del Lavoro Yolanda Díaz ha sottolineato che “Glovo deve regolarizzare questi fattorini. Siamo di fronte a un vero e proprio atto di falso lavoro autonomo e il peso della legge ricadrà su questa azienda”

Rider di Glovo
Foto | Unsplash @MichaelStarkie