Povero gabbiano, testo e origine del nuovo tormentone

Il meme deriva dalla canzone “Tu comm’a mme” di Gianni Celeste, nella quale il cantante si paragona a un gabbiano che ha perso la compagna

La foto di un gabbiano
Foto: Pixabay | ddzphoto
newsby Alessandro Bolzani23 Febbraio 2022


Gli utenti dei social media hanno la straordinaria capacità di trasformare qualsiasi cosa in un tormentone. Anche un brano del 1988 può andare incontro a un improvviso revival, per ragioni che sfuggono a chiunque, persino a chi ha contribuito alla popolarità del nuovo “meme”. La canzone in questione è “Tu comm’a mme” (anche se ormai tutti la conoscono come “Povero gabbiano”) del cantante neomelodico Gianni Celeste. Per qualche motivo, negli ultimi giorni la canzone è diventata onnipresente su TikTok. Avviando un video a caso ci sono buone possibilità di sentire il ritornello “Povero gabbiano, hai perduto la compagna”. Viene usato, spesso in chiave ironica, per esprimere un senso di abbandono. Sono bastate poche ore per far superare al brano i 45.000 utilizzi e renderlo uno dei più “popolari” della piattaforma. Il tormentone è approdato anche sugli altri social, ma in misura minore.

Il significato della canzone originale

In “Tu comm’a mme”, Gianni Celeste si rivede in uno sfortunato gabbiano che ha perso la compagna. Proprio come l’animale, anche il cantante si è ritrovato con il cuore spezzato al termine di una storia d’amore e ora ha “smesso di sognare”. Il brano, quindi, parla della fine di un legame importante ed evoca una sensazione di abbandono. Forse è proprio il contrasto tra il mood della canzone e la frivolezza di molti contenuti presenti su TikTok a suscitare ilarità e incrementare la popolarità del tormentone.

Il testo di “Povero gabbiano”/ “Tu comm’a mme”

Sopra una scogliera
Non hai voglia di volare
Guard attuorn o mare
E nun sai chill che a fa
Povero gabbiano
Hai perduto la compagna
Nun te và cchiu a vit
Te capisc ij pecchè

La tua storia è la mia
Lei che se n’è andata via
Tu finisci di volare
Io che smetto di sognare

Stavo bene insieme a lei
E non so cosa farei
Pe l’è dicere te preg
Dai rituorn nziem a me
Amo te che non ci sei
Piango e forse non lo sai
Piange un uomo ed un gabbiano
Pecchè sta tanto lontano

La tua storia è la mia
Lei che se n’è andata via
Tu finisci di volare
Io che smetto di sognare

E se fa ggià sera
E il tramonto è sopra il mare
Ma sulla scogliera
Il gabbiano resta lla
Comm me fa pen
Sul sul e abbandunat
Cerca la compagna
Che mai più ritroverà

La tua storia è la mia
Lei che se n’è andata via
Tu finisci di volare
Io che smetto di sognare

Stavo bene insieme a lei
E non so cosa farei
Pe l’è dicere te preg
Dai rituorn nziem a me
Amo te che non ci sei
Piango e forse non lo sai
Piange un uomo ed un gabbiano
Pecchè sta tanto lontano

La tua storia è la mia
Lei che se n’è andata via
Tu finisci di volare
Io che smetto di sognare


Tag: memeTikTok