Minestrone surgelato, quali sono le sue proprietà? E come si cuoce?

Si tratta di una valida alternativa al piatto tradizionale, soprattutto per chi ha poco tempo libero. Come dimostrato da alcuni studi, le verdure surgelate conservano la maggior parte dei loro nutrienti, soprattutto se il processo avviene a poche ore di distanza dalla loro raccolta

Minestrone surgelato, quali sono le sue proprietà? E come si cuoce?
Il minestrone surgelato contiene una grande varietà di verdure
newsby Alessandro Bolzani5 Luglio 2021


All’interno di una dieta varia, le verdure non devono mai mancare. Esse contengono, infatti, una grande varietà di vitamine, minerali e fibre, tutti nutrienti molto importanti per l’organismo. È possibile utilizzarle per realizzare tante ricette sfiziose e salutari, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Tra un esperimento culinario e l’altro, a volte si può sentire il bisogno di tornare a un gusto più classico, magari in grado di evocare piacevoli ricordi legati all’infanzia. In certi casi, il minestrone rappresenta un’ottima soluzione. Si tratta di un piatto ricco e salutare, da gustare caldo nelle giornate invernali e freddo in estate. Prepararlo non è troppo complesso, però richiede una discreta quantità di tempo (per far cuocere le verdure in una pentola normale servono almeno 40 minuti). Il minestrone surgelato rappresenta una valida alternativa per chi, pur avendo tanti impegni, non vuole rinunciare ai sapori della tradizione.

Le proprietà nutritive delle verdure surgelate

Al contrario di quel che si potrebbe pensare, le verdure surgelate conservano la maggior parte dei loro nutrienti. Sul tema sono stati realizzati vari studi, uno dei quali è stato pubblicato nel 2015 sulla rivista scientifica Food Research International. Nel caso del “Minestrone Tradizione Findus”, le verdure sono surgelate entro poche ore dalla raccolta, per garantire al consumatore un piatto gustoso e nutriente. All’interno della confezione troverete una varietà di 15 verdure 100% italiane selezionate dai migliori terreni e raccolte nel momento migliore della propria maturazione, con eccellenze del nostro territorio, come le patate del Fucino IGP, la cipolla rossa di Tropea Calabria IGP e basilico genovese DOP, insieme a carote, pomodori, zucchine, fagioli, sedano, verza, piselli, bieta, fagiolini, zucca, porro, e prezzemolo. Si tratta di una grande varietà di verdure, tutte ricche di nutrienti diversi. Il minestrone, inoltre, contiene pochi grassi saturi, è ricco di fibre ed è un’ottima fonte di proteine e vitamina K.

Tempi di cottura ridotti

Il principale vantaggio del Minestrone Tradizione Findus è la rapidità con cui è possibile cucinarlo: bastano 12 minuti di cottura in pentola! Chi è alla ricerca di una soluzione più rapida può scegliere il “Minestrone Tradizione 5 Minuti”. Per ottenere un buon risultato è importante cuocere le verdure surgelate nel modo corretto, rispettando il minutaggio indicato sulla confezione e dosando bene la quantità d’acqua. Chi non vuole commettere errori può seguire i consigli di cottura del minestrone surgelato presenti sul sito ufficiale di Findus.

Come cucinare il minestrone surgelato in pentola

Come spiega il portale, dopo aver versato il prodotto, ancora surgelato, bisogna aggiungere l’acqua a temperatura ambiente o fredda. La quantità varia in base alla porzione che si vuole preparare ed è indicata sulla confezione. Una volta portato il contenuto a ebollizione bisogna abbassare la fiamma e lasciar cuocere il Minestrone Tradizione Findus per 12 minuti. Al termine della cottura è possibile aggiungere un filo d’olio, stando attenti a non esagerare (si corre il rischio di rendere il piatto troppo calorico).

Rapide, varie, pratiche e piene di gusto; questi sono solo alcuni dei vantaggi delle verdure surgelate, che permettono a chiunque di avere un’alimentazione diversificata e di qualità se si opta per prodotti come il Minestrone Tradizione Findus.

[Articolo realizzato in collaborazione con Findus]


Tag: Verdure