Chan Hong Meng, il venditore ambulante con una stella Michelin

Classe 1965, di origini malesi, Chan Hong Meng è stato il primo venditore ambulante a ricevere una stella Michelin: ma per la prima volta dal 2016 non sarà incluso nel famoso libricino rosso

Chi è Chan Hong Meng, il venditore ambulante con stella michelin
Foto Wikimedia Commons
newsby Linda Pedraglio6 Settembre 2021


I suoi noodle di pollo con salsa di soia a 2,50 dollari lo hanno portato alla fama internazionale nel 2016. Stiamo parlando di Chan Hong Meng, il venditore ambulante, classe 1965, insignito di una stella Michelin cinque anni fa. Da venditore ambulante a chef internazionale, il riconoscimento della Guida Michelin ha cambiato drasticamente il destino di questo cuoco di Singapore.

Dopo la consacrazione, la carriera di Meng è decollata. Il suo marchio è cresciuto vertiginosamente. Da un’umile bancarella in un centro di venditori ambulanti di Chinatown a un ristorante in franchising con sedi in Thailandia, Filippine e altro ancora. Ha cambiato il nome del ristorante in Hawker Chan e ha iniziato a allargare il proprio menù. Ma il progetto imprenditoriale di Meng non ha convito i palati della Guida Michelin che quest’anno lo hanno privato della sua stella.

Noodle stellati? La ricetta è gelosamente custodita

Il segreto dei suoi noodle di pollo non lo ha mai svelato, ma alla sua famosa bancarella gli ingredienti erano sempre di giornata e la salsa aveva un sapore inconfondibile. Meng custodisce gelosamente la sua ricetta segreta dal 2009 e non si capacità del perché Guida Michelin lo abbia privato della sua stella. “Speriamo di capire perché la Guida Michelin ci ha lasciato fuori dalla lista quest’anno. Tuttavia, capiamo anche che ognuno ha la propria opinione quando si tratta di scelte alimentari. Continueremo a servire pasti deliziosi ed economici, in quanto è la nostra visione e missione“, ha commentato il cuoco di Singapore. “Faremo del nostro meglio per guadagnarci di nuovo la stella per il prossimo anno“, ha annunciato determinato Chan Hong Meng.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amberose He (@amberosehe)

Perché Meng è stato privato della stella Michelin

Mentre alcuni hanno applaudito il cuoco di origine malese per aver capitalizzato il suo talento, altri hanno notato un peggioramento nella qualità del cibo, dopo l’apertura dei nuovi locali. Ma per l’esperto di cibo di Singapore KF Seetoh, grande amico di Anthony Bourdain, la Michelin ha “deciso di proteggere la dignità delle sue stelle” e “aiutare i ristoranti che adesso hanno bisogno“.  Fu proprio l’incessante lavoro di ricerca di Anthony Bourdain a portare sotto i riflettori queste piccole bancarelle di cibo locale, molte delle quali specializzate in un solo piatto. Tuttavia, con la grave crisi economica che ha colpito Singapore, all’indomani della pandemia, il settore della ristorazione è in grave crisi e ha bisogno di sostegno.

Michelin, la guida più segreta al mondo

Michelin, di proprietà dell’omonima azienda di pneumatici, è una delle pubblicazioni più segrete al mondo. I nomi dei suoi redattori e collaboratori sono gelosamente custoditi. Il piccolo libro rosso fu originariamente concepito con lo scopo di incoraggiare gli automobilisti a mettersi in viaggio. Ma, con il passare del tempo, la guida si arricchì e alcuni ristoranti iniziarono a ricevere menzioni speciali. Soltanto più tardi, Michelin diede vita al sistema delle stelle, che ha avuto notevole fortuna, tanto da rappresentare ancora oggi uno dei riconoscimento più ambiti dagli chef di tutto il mondo.


Tag: Chan Hong MengGuida MichelinHawker ChanStella Michelin