Cimici da letto, non dimenticare la valigia se torni da una vacanza: come pulirla al meglio

Cimici da letto, a cosa fare attenzione (newsby.it)
Newsby Valentina Giungati 10 Novembre 2023

Le cimici da letto sono un problema diffuso in tutto Europa, con una capillarità preoccupante, per alcune disattenzioni dei viaggiatori.

Quando si rientra da un viaggio infatti, non solo in luoghi esotici ma anche in un altro Paese, è bene prestare attenzione alla pulizia perché un semplice insetto, un virus, un batterio localizzato può diffondersi e dare vita ad una diffusione come reazione a catena.

Oltre all’igiene personale e quindi al lavaggio delle mani, ad avere cura dell’abbigliamento, è utile prestare molta attenzione a tutti gli oggetti che si impiegano per il viaggio.

Cimici da letto: attenzione alla valigia

Gli studi dimostrano e nel tempo hanno determinato come aree che ignoriamo totalmente siano in realtà molto sporche. Basti pensare al tavolino dell’aereo che contiene più batteri della tavoletta di un water pubblico e su cui poggiamo cibo, telefono e molto altro. Lo stesso vale anche per i sedili presenti sugli aerei, sui treni, nelle stazioni e in qualunque altro luogo pubblico.

cimici letto valigia
Come sono arrivate le cimici dei letti in Italia (newsby.it)

Facciamo moltissimi gesti ogni giorno che compromettono e ci espongono al pericoloso, senza rendercene conto. Nella maggior parte dei casi non accade nulla ma poi, può succedere, che vi sia una disattenzione che determina un grande problema, come quello delle cimici. Come hanno fatto ad arrivare in tutta Europa se erano solo in Francia? Questa tipologia di cimice, molto piccola ma anche pericolosa, era quasi del tutto sparita, non vi erano segnalazioni da anni, poi improvvisamente c’è stato un boom. Sicuramente la Francia ha avuto la peggio ma poi queste sono giunte anche in Italia.

Come tutelarsi dopo un viaggio

Il problema maggiore è stato nei viaggi. Essendo insetti molto piccoli questi si attaccano ovunque e riuscire a identificarli a occhio nudo è un’impresa. Quindi i fattori di maggiore rischio sono i capi di abbigliamento utilizzati per il viaggio, ma anche il prodotto più sottovalutato di tutti, la valigia. Nessuno dopo un viaggio va a ispezionare la borsa con cui lo ha fatto, eppure andrebbe sempre eseguito un controllo e una pulizia con del disinfettante. Bastano cinque minuti per evitare un enorme problema.

Laddove le cimici infatti siano su abiti o borse, basterà una pulizia e un lavaggio in acqua bollente per risolvere il problema e non avere un’infestazione in casa. Le punture di questi insetti sono simili a quelle delle zanzare, causano delle bolle molto evidenti e possono generare reazioni allergiche anche importanti. Il problema maggiore è la facilità con cui si insediano e riproducono. Laddove la questione sfugga all’attenzione, richiederà successivamente l’intervento di un professionista previo compenso corposo. Quindi meglio pulire la valigia con il disinfettante, controllarla all’interno con attenzione e anche lavare bene tutto ciò che è stato utilizzato con acqua molto calda.

Impostazioni privacy