Alimenti vegani: 3 cibi che non pensavi di poter mangiare

Non manca, oggi, sul mercato un’ampia gamma di prodotti a base di cacao e ingredienti di origine vegetale, come i cioccolatini vegani Venchi

cioccolato vegano
Foto | https://it.venchi.com/cremino-extra-fondente-100-g/5637182118.p
newsby Redazione30 Luglio 2022


Chi segue una dieta vegana sceglie di mangiare alimenti che non siano di origine animale o suoi derivati. Alimenti come pesce, carne sono, ovviamente, vietati, ma neppure uova, miele o pappa reale sono permessi. Chi è vegano mangia invece frutta, verdura, legumi, frutta secca, semi oleosi, tutto ciò, insomma, che sia prodotto dalla terra senza alcun tipo di sfruttamento del suolo o che sia comunque di origine vegetale. Tuttavia, essere vegani non significa rinunciare ai formaggi, purché siano vegetali, cioè prodotti ad esempio con la soia o similari, come il tofu o il seitan. Ma in quanti sanno che un cibo permesso è il cioccolato? Non manca infatti, oggi, sul mercato un’ampia gamma di prodotti a base di cacao e ingredienti di origine vegetale, come i cioccolatini vegani Venchi.

Ma vediamo nel dettaglio almeno 3 dei cibi che i vegani possono mangiare, tra cui, per l’appunto, il cioccolato.

Latte vegetale per iniziare la giornata

Partiamo innanzitutto dalla colazione. I vegani non rinunciano a un inizio di giornata che dia la carica, cominciando con un bicchiere di latte vegetale, come il latte di riso, il latte di soia o di avena, o anche bevande vegetali a base di farro, nocciole, pistacchi, mandorle e noci, da abbinare magari a un toast di patata con una noce di burro di mandorle e un velo di marmellata vegana. Possono anche gustare un buon yogurt di soia al naturale, al cocco o fruttato. E gli amanti del caffè possono tranquillamente gustarsi una buona tazzina, purché scelgano una miscela vegana.

Cereali e legumi: ingredienti base per un pranzo o una cena vegana

Avena, farro, orzo, mais e grano saraceno sono alcuni dei cereali che i vegani possono integrare nel loro regime alimentare. Gusteranno, quindi, per esempio, un’insalata di farro o orzo con l’aggiunta di pomodorini freschi, qualche cubetto di seitan, qualche oliva e un filo di olio a crudo per condirla. Ma oltre ai cereali, sono integrati nella dieta vegana tutti i tipi di legumi secchi o in scatola, perfetti come contorno o da usare come secondo vegetale al 100%. E per chi ancora non lo sapesse i vegani possono mangiare anche la pasta, fatta con la farina di ceci, di fagioli, di piselli o di lenticchie. È una pasta ricca di proteine, molto colorata e piuttosto versatile, per cui, anche in questo caso, basterà solo un pizzico di fantasia per sbizzarrirsi ai fornelli e preparare qualche leccornia.

Cioccolato vegano: l’ingrediente per un momento di dolcezza e di gusto

Infine, chi sceglie di seguire un’alimentazione vegana può concedersi piccoli momenti di gusto, mangiando l’alimento che piace in tutto il mondo: il cioccolato. Basta infatti solo scegliere una tavoletta di cioccolato o dei cioccolatini che vengano prodotti con ingredienti vegetali. Per esempio, il classico cioccolato al latte viene sostituito con il cioccolato preparato usando la polvere di latte di riso o la crema di cocco. Il fondente, invece, può essere mangiato senza alcun problema, in quanto tendenzialmente è vegano di per sé, dato che la base è costituita da burro di cacao, zucchero e cacao a cui poi eventualmente possono essere aggiunti aromi e lecitina di soia.


Tag: cibo