Testamento Silvio Berlusconi, la decisione dei cinque figli: Marina e Pier Silvio ‘i favoriti’

I figli di Silvio Berlusconi firmano il testamento, cosa va a chi (ANSA/IG Silvioberlusocniofficial) - Newsby.it
Newsby Chiara Gagliardi 12 Settembre 2023

La tanto attesa firma dei cinque figli di Silvio Berlusconi è arrivata, il testamento dell’ex premier è esecutivo: cosa va a chi.

Silvio Berlusconi è scomparso lo scorso 12 giugno e finalmente a quasi tre mesi dal suo decesso è arrivata la firma dei cinque figli e le sue ultime volontà sono diventate esecutive. Cosa aveva deciso l’ex premier sulla divisione dell’immenso patrimonio.

Pier Silvio e Marina pare siano stati dei cinque figli ‘i favoriti’, cosa hanno ricevuto i primi figli di Silvio Berlusconi e come è stato diviso tutto il resto.

Testamento Silvio Berlusconi, dopo la firma dei figli stabilita la divisione del patrimonio

L’accordo tra i cinque figli di Silvio Berlusconi è arrivato, con la firma – avvenuta l’11 settembre – il testamento dell’ex premier e leader di Forza Italia è finalmente esecutivo.

marina berlusconi testamento
Marina Berlusconi con Pier Silvio la maggioranza dal padre (ANSA) – Newsby.it

Marina, Pier Silvio, Barbara, Eleonora e Luigi davanti al notaio di famiglia, nella villa di Arcore, hanno accettato le ultime volontà del padre. Nessuna grossa sorpresa se non la conferma di quello che era già stato reso noto. A Marina e Pier Silvio – i primi due figli del fondatore di Forza Italia – andrà la maggioranza e quindi il controllo del vastissimo impero che lascia il leader di Forza Italia, soprattutto sul fronte societario.

Il valore di patrimonio lasciato da Silvio Berlusconi si aggira intorno ai cinque miliari e l’accettazione unanime di quanto stabilito dall’ex premier di fatto dimostra quanto sia unita la famiglia che il leader di Forza Italia ha lasciato. Marina e Pier Silvio avranno la maggioranza di Fininvest e quindi il controllo di tutto il gruppo.  La procedura è stata eseguita ad Arcore e non c’è stato alcun beneficio di inventario da parte degli eredi, richiesta che avrebbe allungato i tempi.

Ora bisognerà solo chiarire quali saranno i ruoli all’interno del gruppo. Ad ogni modo non c’è stato alcuno scontro e il clima tra i fratelli sembra essere disteso. Dopo al firma si passerà alla fase due. Le quote lasciate da Berlusconi dovranno essere divise in base a quanto da lui stesso stabilito nel testamento. Poi si dovrà comprendere come saranno dati i lasciti al fratello Paolo e alla compagna, Marta Fascina, per entrambi l’ex premier ha lascito 100 milioni di euro. E infine i 30 milioni di euro lasciati a Marcello Dell’Utri.

L’eredità di Berlusconi oltre i cinque miliardi di patrimonio, che sono le società quotate, racchiude anche grandi investimenti immobiliari, opere d’arte e liquidità. Ai figli, che sono gli eredi diretti, spettano anche i tantissimi quadri collezionati negli anni da Silvio Berlusconi e i diversi yacht che possedeva.

Impostazioni privacy