Pensioni, quando arrivano i pagamenti di dicembre: le date

Le novità sugli assegni pensionistici di dicembre
Le novità sugli assegni pensionistici di dicembre - AnsaFoto
newsby D T28 Novembre 2022


Attesa per tantissimi italiani che contano le ore per vedersi accreditata la pensione di dicembre. Ecco quando sarà erogata la somma alla Posta o in banca.

Stando a quanto diffuso, per milioni di connazionali l’importo della pensione di dicembre dovrebbe essere più corposo. A partire dal 1° dicembre prossimo partiranno gli accrediti dei trattamenti pensionistici di dicembre e sarà possibile riscuoterli in banca o recandosi agli uffici postali.

Le novità sugli assegni pensionistici di dicembre
Le novità sugli assegni pensionistici di dicembre – AnsaFoto

Non ci sarà alcuna differenza sulla data. Sia negli istituti di credito che alla Posta, i pagamenti saranno versati il medesimo giorno. La differenza consisterà soltanto sul fatto che alla Posta l’erogazione in contanti seguirà il consueto ordine alfabetico. Quindi a scaglioni da A a B; da C a D; da E a K; da L a O; da P a R; da S a Z. Tutti dall’1 al 7 dicembre.

La novità sugli importi di dicembre

La novità riguarda il fatto che nell’assegno di dicembre, per quanto concerne i trattamenti delle gestioni private, dello spettacolo e sportivi professionisti, l’importo sarà maggiorato di 154,94euro. A dicembre saranno espletate pure le operazioni di conguaglio dei modelli 730 per i pensionati che abbiano indicato l’istituto di previdenza come sostituto d’imposta, le cui transizioni siano pervenute dall’Agenzia delle Entrate dopo la data del 30 giugno di quest’anno.

Inoltre, in forza del Decreto Aiuti Bis, e come verificatosi già ad ottobre, si avrà un incremento di due punti percentuali dell’assegno dell’ultimo trimestre dell’anno. Il provvedimento è stato disposto con natura provvisoria per contrastare la crisi economica. Unitamente alla pensione, sarà erogata senza cambiamenti di sorta anche la tredicesima.

Le novità sugli assegni pensionistici di dicembre
Le novità sugli assegni pensionistici di dicembre – Pixabay

La consultazione online

L’Inps ha messo a disposizione anche l’anteprima della prestazione pensionistica. Basterà collegarsi al portale istituzionale dell’istituto di previdenza e prendere visione del cedolino cliccando sulla sezione apposita. Per accedere al servizio si dovrà essere muniti di credenziali digitali. Quindi Spid, Cie, Cns. Una volta dentro pigiare su “Prestazioni e Servizi”. Oltre ai cedolini pensionistici, si potranno consultare anche i bonus di cui si è fatta richiesta o quelli per cui si deve ancora presentare domanda; e si possono anche modificare i dati per l’accredito delle somme spettanti.

 

A gennaio è invece prevista la perequazione in base a una media del 7,3% per tutti i pensionati fino ad una certa soglia. Le minime saranno aumentate del 120%. Secondo alcune stime, tra novembre e dicembre, l’inflazione potrebbe ancora crescere, attentandosi tra l’11 e il 12% . Alla luce del caro bolle una ulteriore rivalutazione delle pensioni potrebbe intervenire nel 2023. Ad ogni modo le pensioni fino a 4 volte la somma minima prevista saranno rivalutate del 100%. Al 90% quelle tra 4 e 5 volte il trattamento minimo e del 75% ancora sopra.