Canone Rai addio, non c’è più motivo per pagarlo: cosa sta succedendo

Addio al canone Rai newsby
Canone Rai_cosa sta succedendo_newsby
newsby Angela Marrelli23 Gennaio 2023


Il canone Rai è stato sempre una spina nel fianco per molti cittadini, che hanno visto questa tassa, a volte come un vero e proprio furto. C’è anche chi invece, l’ha sempre pagata, senza troppo storcere il naso, accettando di versare la somma, anche attraverso la bolletta. 

Ci sono novità che metterebbero fine a questo scontro di opinioni e che starebbero mettendo in discussione il famoso versamento, per usufruire del servizio della televisione pubblica.

Addio al canone Rai newsby
Canone Rai_cosa sta succedendo_newsby

Google sta testando nuove funzionalità di streaming

A quanto pare la vita del Canone Rai, starebbe arrivando al capolinea. In realtà la notizia non arriva dall’Italia, la diretta interessata, ma dagli Stati Uniti e coinvolge persino il colosso dello streaming, YouTube. 

Google infatti che gestisce la piattaforma web 2.0 che consente la condivisione e visualizzazione in rete di contenuti multimediali, sarebbe già all’opera per testare una nuova funzionalità, che sbaraglierebbe la concorrenza. 

Concorrenza al Digitale Terrestre

A breve potrebbe arrivare un nuovo servizio di nome FAST (acronimo di “Televisione in streaming gratuita supportata da pubblicità”), vuole essere la scelta alternativa dei canali televisivi gratuiti. A spingere Google a puntare in questa direzione, è il fatto che questi canali, un po’ come Pluto TV, stanno facendo passi da gigante nel pubblico.

Ovviamente la notizia è che a metterci l’occhio e a studiare questa modalità di intrattenimento, sia proprio Google, e si rischia che con la portata che ha, il grande e potente Google, metta al tappeto il già tanto odiato e traballante Canone Rai. Sostanzialmente YouTube sta cercando la giusta strada per fare concorrenza al digitale terrestre.

Canone Rai_televisione in streaming_newsby
Canone Rai_televisione in streaming_newsby

Addio al Canone Rai? Il futuro della televisione gratuita

Negli Stati Uniti il rischio è già tangibile. Molte piattaforme di streaming live sportive starebbero tremando da un po’, soprattutto da quando tempo fa Google ha acquistato i diritti della NFL per trasmettere le partite sui suoi canali. L’idea è proprio quella di generare un’offerta simile e completa in tutto il mondo. In questo momento You Tube sta testando la funzionalità del prodotto e chi vive di televisione non starebbe facendo sogni tranquilli. Mamma Rai potrebbe perdere una grande fetta di utenti e chissà se non arrivi al punto di eliminare definitivamente il Canone?

Non è difficile presupporlo, visto che oggi il Canone Rai dev’essere pagato da chi possiede un apparecchio televisivo con sintonizzatore TV. E Google non richiede di certo il televisore per trasmettere i suoi programmi: basterebbe andare su You Tube per guardare i canali gratuiti.

Addio canone Rai la decisione di google newsby
Addio canone Rai la decisione di google newsby

Ovviamente è ancora troppo presto per tirare le somme, ma non è da escludere che il futuro della televisione è sempre di più in streaming, anche se l’Italia ha zone che lasciano ancora tanto a desiderare, in fatto di stabilità di rete. Insomma, Google punta al futuro e snobba il digitale terreste, oggetto presente in tantissime case, anche di chi guarda sempre di più contenuti online, arrivando a pensare spesso, ad un certo punto, di essere esonerati dal Canone Rai.