Non solo “Squid Game”, 26 parole coreane nel dizionario di Oxford

Dalla cucina, alla musica, sino alle serie tv, la lingua coreana fa il suo ingresso nel dizionario più prestigioso al mondo

Non solo Squid Game, 26 parole coreane nel dizionario di Oxford
Foto Wikimedia Commons
newsby Linda Pedraglio7 Ottobre 2021


Dal trionfo di Parasite, al fenomeno di Squid Game, la cultura coreana entra, ogni giorno di più, a far parte del nostro orizzonte culturale. Lo hanno riconosciuto anche gli accademici di Oxford, integrando ben ventisei parole coreane nel loro dizionario. Dalla cucina, alla musica, sino alle serie tv, il coreano si fa strada per la prima volta nella terza lingua più parlata al mondo: l’inglese.

26 parole coreane entrano nel dizionario Oxford

L’ingresso del coreano nel Olimpo dell’Oxford English Dictionary è al pari di una consacrazione. Sarà solo questione di tempo prima che i dizionari di gran parte del mondo occidentale accolgano i nuovi vocaboli coreani. La strada è aperta, ma ci vorrà tempo. Convincere accademici, professori e puristi della lingua potrebbe rivelarsi più difficile del previsto, anche laddove la cultura coreana dovesse diventare protagonista dello scenario pop.

Dal cibo alla cultura pop, la Corea sbarca in UK

Ma quali parole coreane sono riuscite a guadagnarsi un posto sul prestigioso dizionario di Oxford? Come spesso accade, si parte dal cibo: ad esempio, il banchan, un contorno di verdure, da servire insieme al riso, come parte di un tipico pasto coreano. Si fa strada anche il bulgogi, un piatto di fettine di manzo o maiale marinate, poi grigliate o saltate in padella. Da citare anche il kimbap, un piatto coreano, composto da riso cotto e altri ingredienti, avvolto da alghe e tagliato a fettine.

Con il successo internazionale di Squid Game, Parasite e la boy band BTS, non dovrebbe sorprendere che anche la presenza di vocaboli legati alla cultura pop sudcoreana. L’hallyu è l’aumento dell’interesse internazionale per la Corea del Sud e la sua cultura popolare, rappresentata dal successo globale di musica, cinema, TV, moda e cibo sudcoreani. Per designare una serie televisiva in lingua coreana e prodotta in Corea del Sud si ricorre invece al termine K-dramma. Il manhwa è invece un genere coreano di cartoni animati e fumetti, spesso influenzato dai manga giapponesi. Infine, troviamo il mukbang, un video in livestream, che mostra una persona che mangia una grande quantità di cibo e parla con il pubblico.

Il successo della cultura coreana in Regno Unito

Il successo delle esportazioni sudcoreane nel Regno Unito è un fenomeno ormai quasi decennale. Nel 2012, con Gangnam Style, il rapper Psy è diventato la prima pop star sudcoreana a raggiungere la vetta della classifica dei singoli del Regno Unito. Il film premio Oscar Parasite è attualmente il film in lingua non inglese con il maggior incasso nel Regno Unito. Senza contare il gruppo pop BTS, la prima boy band coreana a realizzare un album in vetta alle classifiche nel Regno Unito. E ora anche Squid Game, attualmente sulla buona strada per essere la serie più vista di Netflix di sempre. Attualmente è nella top 10 del Regno Unito e il 95% degli spettatori della serie proviene da fuori dalla Corea.

 


Tag: Corea del SudOxford English DictionarySquid Game