Lampedusa, l’ex sindaca Nicolini: “Migranti ammassati in hotspot”

Nell'hotspot di Lampedusa ci sono "Persone che dormono sulla loro urina, servizi igienici implosi e blatte sui materassi"

newsby Redazione8 Luglio 2022



L’hotspot di Lampedusa è sempre più vicino al collasso. Gli ultimi sbarchi e le scelte fatte negli ultimi mesi hanno messo a dura prova la struttura, come testimoniato dal video condiviso su Facebook da Giusi Nicolini, l’ex sindaca delle isole Pelagie. I migrantisono tutti ammassati, ci sono anche donne, quattro sono gravide, bambini, malati e bisognosi di cure che dormono per terra dove pure mangiano, tra i rifiuti – ha scritto Nicolini su Facebook – . I posti letto sono meno di 200. Queste immagini – spiega l’ex sindaca – potrebbero essere della Libia. Ma no, è l’Italia“.

Lampedusa, Palazzotto: “Emergenza legata all’incapacità gestionale”

A denunciare la situazione di disagio che i migranti stanno vivendo a Lampedusa c’è anche il deputato del Pd Erasmo Palazzotto. “Persone che dormono sulla loro urina, servizi igienici implosi, blatte in mezzo ai materassi buttati a terra. La situazione nell’hotspot di Lampedusa è fuori controllo. Stamattina nel centro ci sono oltre 2100 persone. Non si tratta di un’emergenza sbarchi, ma di un’emergenza legata all’incapacità gestionale“.

Non si comprende – aggiunge Palazzotto – come un paese come l’Italia non sia in grado di svuotare il centro con regolare tempestività. Non c’è motivo di far arrivare l’hotspot di Contrada Imbriacola al collasso. È disumano tenere in queste condizioni 4 donne incinte e diversi bambini in età pediatrica a contatto con casi covid accertati, sospetti casi di tubercolosi mettendo a rischio la salute di soggetti vulnerabili e donne incinte. Non capiamo – aggiunge – cosa stia aspettando il Ministero dell’Interno a trasferire immediatamente queste persone e garantire la loro incolumità. Ci sono precise responsabilità su questa situazione che vanno ricercate, altrimenti si legittima il sospetto che dietro questa situazione si nasconda una precisa strategia finalizzata ancora una volta a favorire una speculazione politica ed economica“, conclude il deputato.


Tag: Lampedusamigranti