Doppio cognome ai figli, come funziona in Spagna?

I genitori possono scegliere se far ereditare entrambi i cognomi al figlio o lasciargliene uno solo. Se entrambi i componenti della coppia hanno un doppio cognome, il bambino eredita il primo presente sulla carta d’identità di ciascun genitore

Foto Pixabay | Pexels
newsby Alessandro Bolzani28 Aprile 2022


Tramite una sentenza attesa da alcuni e temuta da altri, la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittime le leggi che attribuiscono in modo automatico il cognome del padre al figlio di una coppia. Queste norme sono anche state definite discriminatorie e lesive dell’identità del nascituro. Si tratta di una svolta importante, che permetterà ai genitori di scegliere se dare il doppio cognome al figlio o optare per quello della madre o del padre. Sui social (e non solo) la decisione della Corte Costituzionale ha dato vita a delle discussioni piuttosto accese tra chi è favorevole alla novità e chi, invece, non riesce proprio a farsi andar bene questo cambiamento.

Una delle perplessità più comuni di chi critica la sentenza riguarda le future generazioni. I figli di due persone con il doppio cognome avranno quattro cognomi? E poi si arriverà a otto, sedici e via dicendo? Un simile scenario sembra improbabile, soprattutto perché già ora chi ha il doppio cognome può farne ereditare solo uno ai figli. Con ogni probabilità la situazione non cambierà più di tanto e si andrà verso un modello simile a quello presente in Spagna.

Doppio cognome, come viene gestito in Spagna?

In Spagna, i figli dei genitori che hanno già un doppio cognome ereditano il primo cognome presente sulla carta d’identità di ciascun genitore.

Fac simile della carta d'identità elettronica
Foto WikiCommons | Pubblico dominio

Per fare un esempio, il figlio di una coppia composta da Alejandro Leon Montero e Dolores Espinosa Riera si chiamerebbe Juan Leon Espinosa. È molto probabile che anche in Italia si andrà in questa direzione, soprattutto considerando che anche prima della sentenza era prassi comune far ereditare al figlio solo uno dei due cognomi.

Ma cosa succede in Spagna se entrambi i genitori hanno un solo cognome? Molto semplicemente, la coppia deve trovare un accordo sul cognome del figlio. Può lasciarne uno solo (materno o paterno) o farli ereditare entrambi. In quest’ultimo caso esiste la possibilità di scegliere l’ordine dei due cognomi.

Nella maggior parte dei casi, una coppia non dovrebbe avere problemi a prendere una decisione sul cognome (o sui cognomi) da assegnare al figlio. Tuttavia, nel caso in cui dovesse rivelarsi impossibile trovare un accordo, l’ordinamento spagnolo stabilisce che un incaricato dell’Anagrafe può intervenire dopo tre giorni dalla nascita del bambino per sedare il contenzioso. In questa particolare situazione, la decisione sull’ordine dei due cognomi viene presa per “ordine alfabetico”, “sorteggio” o “assonanza”.

Una madre con il figlio
Foto Pixabay | Endho

La sentenza della Corte Costituzionale stabilisce che in Italia le cose andranno diversamente: sarà infatti un giudice a intervenire e a prendere una decisione “in conformità con quanto dispone l’ordinamento giuridico”.


Tag: CognomeCorte Costituzionale