Autore: Luca Leva

Napoletano classe 1989. Giornalista, videoreporter e fotografo. Corrispondente da Napoli in funzione di videogiornalista per importanti editori nazionali, mi occupo principalmente di cronaca e politica. Faccio parte del collettivo di fotogiornalisti Buenavista photo.

(Napoli). Sono entrati a piccoli gruppi, a partire dalle 8 di questa mattina, gli operai dello stabilimento Whirlpool di via Argine a Napoli. Lo hanno fatto, in epoca di Coronavirus, solo dopo la misurazione della temperatura da parte di un addetto alla sicurezza. Formazione contro il Coronavirus Oggi, in fabbrica, è giornata di formazione. Ma da lunedì di nuovo tutti alla catena di montaggio. Una situazione che, con la pandemia da Coronavirus ancora in corso, ha generato un diffuso malcontento. Lo conferma Vincenzo Di Bello, RSU Fiom dello stabilimento napoletano: “Gli operai non hanno preso benissimo questo rientro anticipato in…

Read More

(Napoli). Una strana e triste vicenda, da lui stesso definita “paradossale”. L’ha vissuta Davide Brignola, infermiere napoletano che in tempi di Coronavirus è stato multato in strada dopo una visita a domicilio a una paziente. Una storia che l’infermiere ha raccontato con dovizia di particolari: “Domenica sono stato fermato da una pattuglia della Polizia di Stato, dopo aver effettuato una prestazione privata a casa di una paziente al Vomero. Ho mostrato la mia patente e il mio tesserino da infermiere. Quindi ho fatto presente che ero stato a casa di un paziente nell’esercizio delle mie funzioni, ma hanno continuato a…

Read More

Il bando legato alle misure cosiddette ‘svuotacarceri’ non convince le associazioni di volontariato, che esprimono dubbi e preoccupazioni. A impensierire il terzo settore sono le modalità del bando e le risorse che saranno messe a disposizione, oltre al rischio, a detta di alcuni rappresentanti del mondo del volontariato, di interferenze nell’assegnazione delle risorse stesse. Problema costi per il volontariato Simmaco Perillo, presidente della cooperativa ‘Al di là dei sogni’ di Sessa Aurunca (Caserta), lancia l’allarme riguardante i costi delle misure ‘svuotacarceri’: “In questo bando si prevede la possibilità di affidare detenuti, che possono accedere agli arresti domiciliari, a cooperative dai…

Read More

Salvatore, detenuto, oggi agli arresti domiciliari, ha denunciato di essere stato picchiato dalle forze dell’ordine all’interno del carcere di Santa Maria Capua Vetere: “La domenica delle palme siamo venuti a sapere che in un reparto c’era un caso di coronavirus. La paura era tanta e temevamo di infettarci tutti. Così abbiamo iniziato una protesta, con la battitura delle sbarre. Una protesta pacifica che è durata un’ora”, racconta. “Il giorno dopo, verso le 15.30 sono arrivati in reparto circa 300 agenti in assetto antisommossa. Sono entrati in tutte le celle e hanno riempito tutti di botte – prosegue -. Ad alcuni,…

Read More

(Napoli). Le ambulanze del 118 di Napoli riunite in Piazza del Plebiscito per un flash mob: un momento di serenità per risollevare gli animi in piena emergenza Coronavirus. A spiegare le ragioni dell’iniziativa il dottor Giuseppe Galano, responsabile del 118 dell’Asl Na 1: “È stato tributato l’onore ai vari pronto soccorso e agli ospedali. Ci faceva quindi piacere solidarizzare anche con gli operatori del 118 e con le forze dell’ordine e di sicurezza”. Coronavirus, l’iniziativa delle Ambulanze Il medico manda quindi un messaggio alla cittadinanza, spaventata dalla diffusione del Coronavirus: “Non si tratta solo di un’autocelebrazione, ma di una celebrazione…

Read More

Anche in Campania, così come in altre regioni d’Italia, sarà obbligatorio indossare la mascherina quando si esce di casa per evitare il diffondersi della pandemia di coronavirus. Il primo step, però, è quello di procedere alla distribuzione di mascherine da consegnare ai cittadini. “Nel giro di 15 giorni distribuiremo in Campania circa 3 milioni di mascherine alle famiglie. lo faremo gratuitamente tramite le farmacie e i medici di base. In più metteremo in vendita altre mascherine alla metà del prezzo di costo per evitare speculazioni”. Così Vincenzo De Luca, il presidente della Campania, nel corso di una diretta su Facebook.…

Read More

(Napoli). “Siamo fermi dal 1° marzo e chi ci ha penalizzato tanto sono stati proprio booking ed expedia che si sono mossi solo a tutela dei clienti. Avremmo potuto rimborsare i clienti con dei voucher e invece ci è stato imposto il rimborso monetario. Io ho 15 dipendenti e sono stato costretto a metterli in cassa integrazione. Al momento non c’è alcuna movimentazione delle prenotazioni se non per settembre ma a prezzi bassissimi. Il governo dovrà pensare seriamente anche al nostro comparto perchè al momento non c’è alcuna misura. Abbiamo solo la possibilità di contrarre altri mutui. E comunque le…

Read More

(Napoli). “Ora sono in corso a bordo i test rapidi per verificare chi potrà scendere. Qui scenderanno i campani e saranno trasbordati su dei pullman messi a disposizione della compagnia. Se la Costa Mediterranea farà altre tappe in Italia le persone scenderanno nei porti più vicini alle proprie destinazioni finali. Sulla nave, al momento dell’arrivo, non si è registrato alcun caso sospetto. In ogni caso queste sono navi che ordinariamente vengono sanificate una volta terminato il servizio”. Così Pietro Spirito, presidente dell’autorità del sistema portuale del mar Tirreno centrale.

Read More

CRONACA (Giugliano, Napoli). “Ogni mattina ci arriva un elenco con i nomi dei pazienti e gli orari d’arrivo. Quando i pazienti arrivano vengono indirizzati verso un percorso chiuso “Covid”. Chiediamo loro le informazioni anagrafiche e il documento, dopdo. Tanti arrivano impauriti ma alcuni arrivano con una carica molto positiva. La cosa bella è che tanti di questi pazienti riconoscono il nostro sacrificio e ci ringraziano. Noi cerchiamo sempre di tranquillizzarli e di essere il più umani possibile. La procedura nasale è molto fastidiosa e lo spieghiamo sempre prima”. Così il Dr. Luigi Cennamo durante il turno di lavoro al “casello…

Read More