Autore: Lorenzo Grossi

Classe '89, appassionato sin da piccolo di sport e scrittura. Già da "pischello" scrivevo come collaboratore per alcune testate giornalistiche a cui ho man mano affiancato radio, agenzie di stampa, tv e quotidiani cartacei. Ora è il momento di newsby! Nel carnet anche una breve ma intensa carriera di direttore di gara di calcio a 11.

Nella notte tra il 10 e l’11 aprile è tornato a eruttare il vulcano indonesiano Krakatoa, conosciuto anche come Krakatau. Una colonna di fumo e di cenere è volata per diversi chilometri nell’aria, per poi piovere dal cielo, con un boato che è stato avvertito a grande distanza. Grande paura per gli abitanti dei territori limitrofi, che hanno espresso tutto il loro timore su Twitter. “Per favore, smetti di fare quel rumore in forte espansione e vai a letto, Anak Krakatau. È tardi e abbiamo già molte altre cose di cui preoccuparci”. Mentre un altro utente ha testimoniato: “Vivo a Bogor e riesco…

Read More

Gli One Direction stanno per compiere dieci anni e non è da escludere che ci possa essere una reunion della band nel prossimo luglio. Liam Payne, l’ex componente del gruppo, ha infatti svelato al The Sun di essere in stretto contatto con Harry Styles, Niall Horan e Louis Tomlinson, ma non con Zayn Malik (come specificato dal giornale britannico), che lasciò la band prima dell’annuncio della pausa. È molto probabile che i quattro stiano preparando un progetto speciale per celebrare l’occasione. “Il decimo anniversario si avvicina, così stiamo parlando tutti insieme un sacco nelle ultime settimane, cosa che è stata molto…

Read More

La casa del Giardino con gli splendidi affreschi del triclinio e il portico dipinto, quella di Orione con le pitture di primo stile e il mosaico dello stesso Orione, unico nel suo genere; ma anche gli ambienti della vita di tutti i giorni Un drone in volo su Pompei ha permesso di mettere alla luce i nuovi scavi e le domus della città antica grazie alla narrazione di Massimo Osanna, direttore del Parco archeologico di Pompei. Uno spaccato straordinario della vita quotidiana della città, ancora non fruibile in questi giorni, ma che è riuscita ad appassionare in questi anni grazie…

Read More

In piena pandemia di Coronavirus, un concerto per certi versi storico (seppur virtuale) si terrà tra pochi giorni in streaming. Apple, Amazon, YouTube e altre piattaforme trasmetteranno nella notte tra il 18 e il 19 aprile “One World: Together at Home”. Un concerto organizzato dal Global Citizen, il movimento che s’impegna contro la povertà, e promosso in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità per raccogliere fondi per la lotta contro il Coronavirus. Solo la scorsa settimana l’iniziativa ha già permesso di raccogliere 35 milioni di dollari. La trasmissione virtuale mostrerà l’unità tra tutte le persone colpite da COVID-19, oltre a…

Read More

Il Coronavirus ha chiuso le scuole in gran parte degli Stati Uniti, colpendo oltre 55 milioni di studenti che ora stanno seguendo lezioni a casa. Tutto questo ha naturalmente creato una crescente domanda di risorse per potere svolgere le lezioni dalla propria abitazione. National Geographic risponde a questa esigenza con il lancio di un nuovo hub: NatGeo@Home, che riunisce tutti i contenuti educativi per famiglie in un unico sportello per genitori e insegnanti. La risorsa digitale gratuita combina i contenuti educativi della National Geographic Society con quelli della National Geographic Kids e altri strumenti e servizi. Il contenuto del sito…

Read More

Il Coronavirus colpisce duramente la famiglia di Pep Guardiola. L’allenatore del Manchester City ha perso sua madre, Dolors Sala Carriò. La donna aveva 82 anni ed è deceduta a Manresa, un paese nel cuore della Catalogna, sulla riva sinistra del fiume Cardener (a circa settanta chilometri da Barcellona), dopo avere contratto il COVID-19. A dare l’annuncio ufficiale è stato il club inglese, sulla cui panchina siede Guardiola, che ha pubblicato un tweet nel quale ha espresso dolore e condoglianze per il tecnico catalano e i suoi familiari. “La famiglia del Manchester City è sconvolta nel riferire oggi la morte della…

Read More

Quarant’anni fa entrò di diritto nella storia, quando all’età di 23 anni centrò il successo più bello ed entusiasmante che uno sportivo possa desiderare: salire sul gradino più alto del podio sotto il fuoco di Olimpia. Erano i Giochi Olimpici di Mosca del 1980 e Maurizio Damilano conquistava la medaglia d’oro nella 20 chilometri di marcia dentro lo Stadio Olimpiski. Damilano si trovò la strada sgombra dopo la squalifica nel finale del messicano Daniel Bautista, favorito della vigilia, e del sovietico Anatoliy Solomin, mentre il gemello Giorgio arrivò undicesimo. Un anno prima, nella Coppa del Mondo di atletica leggera a…

Read More

Diversi ripetitori di telefonia mobile sono stati incendiati nel Regno Unito negli ultimi giorni. Motivo: la diffusione delle teorie della cospirazione online che collegano la tecnologia 5G alla pandemia di Coronavirus. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono ben quattro gli alberi di telefonia mobile di Vodafone che hanno subìto danni ingenti, come ha riportato un portavoce della compagnia aerea britannica alla CNBC. Le riprese video diffuse online la scorsa settimana mostrano una torre (che non era però un albero 5G) bruciata a Birmingham che forniva la connettività a migliaia di persone nell’area; gli ingegneri stanno valutando la causa dell’incendio, aggiungendo…

Read More

L’Henry Ford Health System, un’organizzazione sanitaria di Detroit, ha segnalato un caso insolito di encefalite associata al COVID-19. In un report pubblicato martedì online sulla rivista Radiology, infatti, un team di medici ha dichiarato che un paziente di 58 anni, risultato positivo al Coronavirus, è stato ricoverato in gravi condizioni dopo avere sviluppato un caso di encefalite necrotizzante acuta (ANE); un’infezione nervosa centrale che colpisce principalmente i bambini piccoli. Si ritiene che questo caso sia il primo emerso in cui si è evidenziata l’associazione tra encefalite e Coronavirus. Il coronavirus può portare a complicanze neurologiche? “Questo caso è significativo per…

Read More

L’attesa è finita. Dalle ore 9 di questa mattina è possibile vedere su Netflix gli otto episodi de La casa di carta 4. Quasi tre anni dopo l’apparizione per la prima volta la banda del Professore sul canale televisivo spagnolo Antena 3, la serie è arrivata quindi alla quarta stagione e qualcosa ci dice che la storia non finisce qui. Era il 2 maggio 2017 quando La casa de papel (poi conosciuta come La casa di carta o Money heist nei 190 paesi dove Netflix è arrivato) ebbe i suoi natali e dal quel momento in poi è completamente esplosa, diventando un fenomeno mondiale.…

Read More