Autore: Andrea Corti

Nato a Roma nel 1978, dopo essersi dedicato al giornalismo scritto e ad aver pubblicato alcune biografie di personaggi dello sport come Zeman e Zanardi, ormai da anni è ‘sul campo’ con la telecamera in una mano e il microfono nell'altra. Dalle partite di calcio alle consultazioni per la formazione del governo, sempre con passione ed entusiasmo.

(Roma). “I conti li faremo alla fine per vedere quali saranno le perdite. Più che altro preoccupano le non entrate. Dipenderà da quanto dura. Sicuramente saremo sopra il milione di euro. Dal punto di vista del bilancio federale, la federazione di Taekwondo è messa bene. Insieme al Coni abbiamo riportato le nostre istanze al governo. Si sta verificando quanto sia importante il coordinamento del mondo dello sport. Se pensiamo di andare per conto proprio sarà difficile riprendere il cammino. Attendiamo le risposte. Lo spostamento delle Olimpiadi era inevitabile. Speriamo di riuscire a qualificare altri atleti: avremo più tempo per prepararci”.…

Read More

(Roma). “Timore per strascichi legali al termine dell’emergenza? Quello della ‘causa facile’ al medico è un problema atavico del nostro Paese che era stato messo nel cassetto e adesso riemerge in tutta la sua forza. In questa condizione di emergenza diventa paradossale mettere sotto pressione la categoria dei medici e quella degli infermieri che stanno facendo i salti mortali. Purtroppo c’era la cultura della ‘caccia al medico’ anche per approfittare di una situazione palesemente sbilanciata. Con l’emergenza Covid questa situazione si esacerba. Alcuni studi legali stanno facendo pubblicità. Quando si è sotto pressione l’errore umano è dietro l’angolo. Spero che…

Read More

(Roma). “Stiamo soffrendo tutti, la federazione ma soprattutto le società di ginnastica. Il nostro è uno sport particolare: le palestre sono tutte capannoni di privati, non del comune o delle scuole. La ginnastica ha attrezzi fissi e ha dovuto crearsi delle palestre personalizzate. Malagò mi ha chiesto di calcolare quanto incide questo momento sulla ginnastica: ogni mese le nostre società perdono entrate per 7,5 milioni di euro. Ci si sta accorgendo dell’importanza dello sport in Italia. Se continuiamo così perderemo il 60% delle società. Speriamo di uscirne presto”. Lo ha detto il presidente della Federginnastica, Gherardo Tecchi, a proposito delle…

Read More

(Roma). “Un primo effetto negativo è sotto il profilo dell’impatto sociale: il nostro associazionismo sportivo di base assolve a un’importantissima funzione sociale. Oggi è la giornata mondiale dell’autismo: per tutti i ragazzi con autismo e disagio intellettivo medio-grave spesso lo sport è l’unico momento che hanno, 2-3 volte a settimana di vivere un momento inclusivo. Non sappiamo ancora quale sia il danno economico. Il rinvio delle Paralimpiadi significa il sogno infranto degli atleti che stavano per partire. Ma i nostri atleti sono in grado meglio di tutti di rialzarsi. Si tratta di riprogrammare il percorso di avvicinamento al momento più…

Read More

(Roma). “Molte società sono state indotte a chiudere e si è interrotto un ciclo economico di crescita del settore. Sono convinto che il problema maggiore sarà quando bisognerà riattivare tutto il sistema, mi auguro dopo l’estate. Abbiamo previsto una serie di interventi per riproporre il ciclo produttivo della federazione. Che perdita abbiamo avuto? Abbiamo quantificato attorno agli 8 milioni di euro. Per lo spostamento delle Olimpiadi bisogna fare di necessità virtù. Sarebbe stata un’Olimpiade fallita in partenza, il rinvio al prossimo anno è il male minore e la soluzione ideale. Tenere un anno gli atleti sulla corda non è cosa…

Read More

SPORT (Roma). “Con la Lega Serie A stiamo lavorando sull’ipotesi di ripartire. Nel migliore dei casi la ripartenza sarebbe ai primi di giugno, il che presupporrebbe che ci si possa tornare ad allenare dalla seconda settimana di maggio. Non credo che si possa ripartire con gli allenamenti ad aprile. Per completare il campionato si utilizzerebbe certamente anche il mese di luglio”. Lo ha detto Umberto Calcagno, vicepresidente dell’AIC e consigliere Figc, a proposito dell’eventualità del ritorno in campo delle squadre di calcio professionistiche.

Read More